ZioPaperone.com 
Il Paperone italiano 
 
 
 
 
 
Nella primavera del 1952, il direttore di Topolino, Mario Gentilini, insiste con Guido Martina, il suo (unico) sceneggiatore di punta, per iniziare ad inserire anche nelle loro storie il personaggio di Paperone. Infatti ormai Paperon de Paperoni è ormai una presenza ben consolidata negli albi americani. Oltre al suo creatore Barks, anche altri artisti come Murry, Moore, Thompson stanno lavorando sul papero più ricco del mondo. 
 
Il buon Martina, però, non ha grande dimestichezza con il personaggio, e così lo fa esordire nelle vesti di narratore in Topolino nella valle dell'Incanto, disegnata da Rino Anzi. In questa storia, in cui fa il suo esordio un ricco e imponente maniero, che sembra riprendere la Villa de Paperoni, presente, con alcune variazioni, nelle prime storie di Martina con il personaggio, si mescolano i personaggi Disney, proprio come succede anche in USA, ma con la differenza che in Italia, prima che in America (dove avverrà circa un decennio dopo), inizia a crearsi un'identità anche per la città di Topolinia, che, almeno nel nostro paese, nasce proprio in quell'anno. 
 
Le due storie successive, Paperino e le onorificenze, su soggetto di Alberto Testa, e Le miniere di Re... Paperone, su testi di Carlo Chendi, sono opera del maestro di Rapallo Luciano Bottaro, che così ha l'onore e l'onere di realizzare le prime vere storie italiane su Paperone. Quest'ultima edita sugli Albi d'Oro n. 322 del luglio 1952, in formato comic book. Dopo Bottaro toccherà quindi a Scarpa: il ghiaccio è stato sciolto e il primo Paperone italiano, così legato alle sue origini di avaro, tirchio e acido, sarà destinato ad evolvere, al pari della sua controparte americana, divenendo un modello anche per il resto del mondo. 
 
In molte storie italiane (ma non solo), specialmente in quelle di Guido Martina, Paperone è un affarista cinico, senza scrupoli e machiavellico che pur di raggiungere i suoi scopi o pur di spendere poco o nulla è disposto a tutto, anche a barare. Spesso raggira suo nipote Paperino facendogli firmare contratti che contengono clausole e cavilli scritte in piccolo che lo costringono a lavorare gratis per lui. Oppure lo ricatta con la lista dei debiti. Il Paperone martiniano è diverso da quello barksiano che, pur essendo tirchio, dimostra in molte occasioni di essere onesto (per esempio nella storia Zio Paperone e il torneo monetario in cui potrebbe vincere la sfida con Famedoro barando ma non lo fa). 
 
Il disegnatore e sceneggiatore Romano Scarpa ha inventato molti personaggi legati a Paperone come Gedeone de Paperoni e Brigitta McBridge. Gedeone è il fratello di Paperone ed è il direttore del giornale "Il grillo parlante". E' apparso per la prima volta in Paperino e i gamberi in salmi. Invece Brigitta è una papera follemente innamorata di Paperone; purtroppo per lei non è ricambiata. Cerca in alcune storie di costringere in qualche modo Paperone a sposarla e in una storia disegnata da Massimo De Vita ci riesce quasi. 
 
 
 
Con il software giusto puoi risparmiare tempo... e il tempo è denaro! 
Insomma, è ora... modernizzati!! 
Creare un sito Web... 
realizzare un CD o un catalogo ipermediale... 
scrivere un ebook (libro elettronico)... 
distribuire manualistica in forma compatta... 
...tutto questo si fa più velocemente con un software VisualVision! 
 
Ti consigliamo inoltre una visita su Paperinik.com 
Cercavi il sito Disney? Clic qui. 
 
 
 
 
Home Page di ZioPaperone.com - Economia e finanza